• No products in the cart.
View Cart
Subtotal: 0,00

Imperium News

Cosa fare quando la varianza negativa si abbatte su di noi?

La varianza, il nemico giurato di ogni poker player, è sostanzialmente un periodo in cui la sfortuna si accanisce. Possiamo definirla come la differenza tra quanto ci aspettiamo di vincere nel lungo periodo, in base al nostro win rate, e i risultati nel breve periodo.

Prima o poi, a tutti capitano momenti in cui la varianza è negativa: in quei casi, non si può fare altro se non cercare di ridurla il più possibile. A tal proposito, ecco qualche consiglio utile da tenere a mente quando cascano solo le loro.

Scegliere attentamente il tavolo

Che giochiate online, al casinò o in un circolo, sedervi ad un tavolo da 9 giocatori di cui 8 fortissimi e uno, be’, siete voi… forse non è la migliore delle decisioni che potreste prendere, a prescindere dalla varianza.

Non esiste un trucco per vincere a poker, ma di certo sfidare giocatori più bravi di noi, o comunque molto forti, è un modo per ridurre il nostro win rate nel lungo periodo. Figurarsi se stiamo attraversando un momento in cui la Dea Bendata ci ha pure voltato le spalle!

Alcuni giocatori di poker hanno un ego molto sviluppato e cercano sempre di svegliare il can che dorme, andando a stuzzicare i migliori, per mettersi alla prova. Ecco, se esiste un gioco dove l’ego va lasciato da parte, quello è proprio il poker.

Adottare uno stile di vita adeguato

Direte voi, ma cosa c’entra cosa mangio e quanto dormo con la varianza? C’entra, c’entra. Uno stile di vita sano è fondamentale per potersi esprimere al meglio delle proprie potenzialità al tavolo verde. Immaginate di vivere un momento di varianza negativa, e di giocare pure non il vostro A-game, ma il vostro B o addirittura C-game: come potrà andare a finire quella sessione?

È importante avere una dieta bilanciatafare esercizio fisico e riposare un giusto quantitativo di ore ogni giorno. Secondo molti esperti, di notte occorrono almeno cinque cicli da 90 minuti di sonno ciascuno affinché il riposo sia effettivamente ristoratore.

A proposito di sonno, sempre secondo gli esperti è vitale costruirsi una routine, andando a letto e svegliandosi sempre alla stessa ora. Ok ok, per voi grinder notturni non è facile, ve lo concediamo.

Rimuovere le distrazioni

Per poter giocare al meglio delle proprie capacità, non bisogna lasciare che la mente si distragga facilmente.

Se giocate da casa, spegnete la TV, mutate il telefono, chiudere Internet e concentratevi solo sul gioco. Un po’ di musica di sottofondo può aiutare il focus: scegliete il vostro genere preferito, ma non alzate troppo il volume.

Ovviamente se giocate al casinò o al circolo le distrazioni non si possono eliminare del tutto: ci sarà sempre qualcuno che vi rivolgerà la parola, chi porta i drink al tavolo, il giocatore che urla (disperato o di gioia) per un colpo importante e via dicendo. In questo caso, due buone cuffie o auricolari e passa la paura.

Fare un po’ di riscaldamento

Soprattutto nei periodi di varianza negativa, aprire gli occhi la mattina e mettersi immediatamente a giocare non è una buona idea. Anche in questo caso, l’ideale è crearsi una routine e percorrere quotidianamente lo stesso processo.

Qualche esempio? Magari, prima di sedervi al tavolo, potreste fare un po’ di hand review della vostra sessione precedente, guardare un video di strategia su YouTube, o leggere un articolo – o meglio ancora tutte e tre le cose.

Questo vi aiuterà a iniziare la sessione in una condizione mentale più adeguata.

Imparare quando è ora di dire stop

Nel poker, in generale, è meglio non iniziare neppure a giocare quando non ci troviamo in uno stato psicofisico adeguato. Questo vale anche qualora le condizioni cambino durante una sessione: magari abbiamo cominciato con lo spirito giusto, poi la varianza negativa ci ha messo del suo ed eccoci qui a pensare alle peggio catastrofi.

Se non riuscite più a concentrarvi a dovere, e quindi a prendere le migliori decisioni possibili, on ha senso continuare a giocare. Perché non fareste altro che continuare a perdere. Sempre di più.

Se vi sentite stanchi distratti o stanchi, provate a fare una pausa e a tornare a giocare quando vi risentirete in forma. E se questo significa smettere di giocare del tutto per quella giornata, così sia.

Ne va della vostra salute… e del vostro bankroll!

Scroll to top