• No products in the cart.
View Cart
Subtotal: 0,00

Imperium News

Pobal è il primo giocatore di sesso maschile a vincere due EPT

 

Sono stati 12 giorni di poker ai massimi livelli quelli che si sono giocati al Casino Atrium Prague, all’interno del comparto alberghiero dell’Hilton, non lontano dal centro di Praga.

L’European Poker Tour ha quindi fatto tappa nella capitale della Repubblica Ceca, grosso modo nelle medesime date in cui si è svolta negli ultimi anni, esattamente alla vigilia del periodo natalizio.

L’atmosfera è la solita, le luci, il freddo, le bellissime ragazze ceche piene di buste per i regali e le bancarelle dove fame e curiosità portano a fermarsi per assaggiare i tipici “Trdlo”, o i Langoše che assomigliano a delle piccole pizze fritte, oppure ancora alle salsicce abbinate a gnocchi e patate.

Ma ciò che più interessa a noi, è quello che è successo all’interno dell’Hilton Prague, dove migliaia di giocatori si sono sfidati a colpi di all in per provare a portare a casa i premi più importanti dei tornei dell’EPT o concludere in bellezza le proprie sessioni di cash game.

Il piatto forte dell’intera manifestazione è stato, come sempre, l’evento principale da €5.000+€300 di iscrizione che, alla fine del suo percorso, ha incoronato il primo giocatore della storia di questo tour a vincere per due volte il Main Event.

A trasformare in realtà questo sogno che nessun altro era mai riuscito a coronare, ci ha pensato Mikalai Pobal, talentuoso esponente della scuola bielorussa che si è messo in tasca la bellezza di €1.005.600.

Pobal ha bissato il successo del Main Event del 2012, quello giocatosi a Barcellona per la nona stagione, al termine del quale si aggiudicò una cifra molto simile a quella vinta a Praga, €1.007.550.

Dal forte accento europeo il podio del Main di Praga, visto che a mettere i bastoni tra le ruote al giocatore bielorusso, ci ha provato l’ungherese Norbert Szecsi, secondo assoluto per poco meno di €600.000.

Terzo il brasiliano Ricardo Rocha per €421.450.

Non è stato un torneo super fortunato per gli italiani.

Ci ha provato fino alla soglia dei Top 18 Luigi Shehadeh, 19esimo per €38.900, seguito da Alessio Dicesare, 25esimo al quale sono andati €27.930.

Molto meglio è andata a Franco Cantarella e Massimiliano Zanasi al torneo di PLO da €25.000 di buy in, rispettivamente terzo per €147.000 e quinto per €88.200.

È stata invece un’esperienza indimenticabile per Luigi D’Alterio, secondo assoluto all’EPT National High Roller da €2.200 di iscrizione, che, grazie al suo exploit, ha portato a casa la non disprezzabile cifra da €207.840. Complimenti!

Terzo posto da €18.530 per il nostro Federico Piroddi al €330 No Limit Hold’Em Weekend Deep Stack, mentre hanno chiuso una dolcissima tripletta azzurra Marcello Miniucchi, Marco Regonaschi e Pasquale Braco, rispettivamente quinto, sesto e settimo al €1.100 NLHE, l’evento 34.

Timbra il solito sontuoso cartellino Gianluca Speranza, sesto per €120.950 al High Roller da €10.300 di iscrizione, ma il finale azzurro è dedicato al già citato Luigi Shehadeh, terzo assoluto ad uno degli ultimi eventi di questa tappa, il €2.150 NLHE 6-Handed per €27.370.

Scroll to top